QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Il futuro è cominciato


Il futuro è cominciato
Da Carlo Dalmonte, Presidente di Confcooperative Ravenna, un'analisi dell'anno che si è appena concluso e una previsione per il 2018 delle cooperative
 Il 2017 si è ormai concluso e tutti gli indicatori economici, utilizzati a più livelli, mostrano segnali di inequivocabile ripresa, seppur ancora flebili. Il nostro Paese è in crescita, ma questa crescita, ancorché eterogenea fra territori e settori è fra le più basse d'Europa.
Il nostro sistema cooperativo ha contribuito a Ravenna in maniera importante alla tenuta complessiva che abbiamo registrato in questi anni, e ora a questo trend di sviluppo. Nonostante le difficoltà che ci sono state su più frangenti, dall'agroalimentare segnato da eventi climatologici eccezionali all'edilizia che ha ancora tanta strada da fare prima di poter parlare di ripresa, le nostre imprese non hanno smesso di guardare avanti: hanno realizzato importanti e innovativi progetti e messo in cantiere diversi investimenti per gli anni a venire; hanno salvaguardato l'occupazione costituendo di fatto un impareggiabile sostegno al welfare del territorio. Siamo, insomma, imprese che guardano al futuro, un futuro che è già cominciato.

Per il 2018 l'auspicio è di essere vigili e attenti a ciò che accade intorno a noi, soprattutto nel mondo della rappresentanza e delle istituzioni. Dobbiamo essere pronti a cogliere ciò che verrà di positivo dalle nuove normative tuttora in itinere, come il Codice degli appalti e la Riforma del Terzo settore che porta con sé importanti novità quali un rilancio dell'impresa sociale. In quest'anno, tra qualche settimana, affronteremo anche un altro tema: il rinnovo delle nostre federazioni di settore, e anche qui urge farsi trovare pronti a mettere in campo nuove leve, alte professionalità. Abbiamo bisogno di responsabilità, innovazione, lungimiranza e apertura al cambiamento.

Tra qualche mese si concluderà il percorso verso Confcooperative Romagna. Lo scorso 15 dicembre in consiglio provinciale è stato fatto un grosso passo avanti e le prossime settimane serviranno a concludere il progetto. Un progetto che attualmente non prevede tutte e tre le rappresentanze della Romagna (Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) ma che rimane a porte aperte, com'è nello spirito cooperativo, proprio perché auspichiamo che anche il territorio di Forlì-Cesena ne diventi parte.

Non ci resta che augurare a tutti noi, soci, dirigenti, lavoratori un buon 2018 e un buon lavoro!


Indietro   Stampa